4 elementi di Slide Design per creare Presentazioni di successo

Scritto da
Nicola Di Grazia
Data:
29/02/2024

Hai mai assistito a una presentazione che ti ha lasciato senza parole, per la sua chiarezza e impatto visivo?

Dietro quel successo c'è anche una cura meticolosa del design delle slide. In un'era dominata dalla comunicazione visiva, saper migliorare il design delle tue slide è una necessità.

Scopriamo insieme i principi, da applicare a qualsiasi software di presentazione, come Powerpoint, Keynotes, Google Presentazioni, per elevare il livello delle tue presentazioni in pubblico e trasformarle in esperienze visive memorabili.

Questi principi impatteranno in 4 elementi della creazione slides: layout, testi, immagini, animazioni.

1) Migliorare il layout delle slides

Per iniziare, concentrati sul layout delle tue slide. Il termine "layout" si riferisce all'organizzazione degli elementi visivi (testo, immagini, video, ecc.) nello spazio rettangolare della slide.

Utilizza griglie e margini per mantenere un aspetto pulito e ordinato. Molti software permettono di creare griglie, trascinando dai righelli delle linee gialle immaginarie, che si possono disporre sulla presentazione, come delle guide.
Nell'esempio sotto, mi sono aiutato con le linee gialle per tracciare i margini ed il centro della slide, per trovare un equilibrio visivo, a sinistra, con il testo e, a destra, con la foto.

slide design

Esempio di griglie e margini (le linee gialle)

 

Ricorda, nel layout delle slides, il meno è più: limita il numero di elementi per slide per evitare sovraccarico di informazioni.

L'utilizzo di spazi bianchi

slide designSe nel public speaking le pause sono particolarmente apprezzate, così lo sono gli spazi vuoti/bianchi nel design.

Gli spazi bianchi o spazi vuoti non sono uno spazio sprecato; sono un potente strumento di design che aiuta a focalizzare l'attenzione sul contenuto più importante. Aumenta quindi lo spazio intorno agli elementi chiave per migliorare la leggibilità e l'impatto visivo.

L'uso di spazio abbondante attorno agli oggetti protagonisti della presentazione vuol dire anche eleganza.

Se non ne fossi convinto, osserva come la vetrina di Prada usa lo spazio "bianco" ed il principio del "meno è più".

Scegliere il giusto schema di colori

Il colore può influenzare l'umore e la percezione del tuo pubblico. Scegli uno schema colori che sia in armonia con il tema della tua presentazione e che faciliti la lettura.

Utilizza colori contrastanti per il testo e lo sfondo per garantire che il contenuto sia facilmente leggibile anche da lontano.

Per aiutarti in questo, puoi usare strumenti online come Coolors.co.
In pochi secondi, ad esempio, ho trovato i colori correlati al blu di questo sito. Potrei usarli - solo quelli e non altri che sopraggiungono per le "velleità" creative dell'oratore - per una presentazione slides.
schema colori

Referenza al brand

Se stai presentando per conto di un'organizzazione, assicurati di aderire agli schemi colori del brand. Questo non solo migliora il riconoscimento del marchio ma anche conferisce professionalità alla tua presentazione.

2) Il testo nelle presentazioni slides

slide noiosa

Evitare i "muri di testo" nelle slides.

Troppe volte ho visto i relatori che si trasformavano in lettori di slides, parola per parola, voltando le spalle al pubblico. Questo è generalmente noioso per il pubblico.

Per evitarlo consiglio di seguire questi punti, per migliorare i testi nelle slides:

1. Mantieni la chiarezza e la concisione

  • Limita il testo per slide: Una regola generale è di mantenere meno di 6-8 righe di testo per slide e non più di 30 parole per riga. Questo aiuta a garantire che il pubblico possa facilmente leggere e assimilare le informazioni. Evitate così la situazione di "muro di testo", come la slide accanto.
  • Punti chiave come elenchi puntati: Usa elenchi puntati per suddividere le informazioni in punti facili da digerire. Questo rende le tue slide più organizzate e aiuta il pubblico a seguire il flusso della tua presentazione.

2. Scegli font leggibili e consistenti

  • Scegli font chiari: Usa font sans-serif, come Arial o Helvetica, per la leggibilità. I font sans-serif sono più facili da leggere sullo schermo, specialmente da distanze maggiori.
  • Consistenza del font: Usa lo stesso font (o al massimo due) in tutta la presentazione per mantenere un aspetto coerente e professionale.

3. Usa le dimensioni del testo strategicamente

  • Dimensioni del titolo e del corpo: Assicurati che i titoli siano significativamente più grandi del testo del corpo per stabilire una gerarchia visiva. Una buona pratica è di avere dimensioni di titolo di almeno 36-44 pt e testo del corpo intorno a 24-28 pt.
  • Evidenzia parole chiave: Usa dimensioni del testo maggiori o stili diversi (grassetto, corsivo) per enfatizzare parole o concetti chiave.

4. Colori e contrasto

  • Contrasto elevato tra testo e sfondo: Assicurati che ci sia un contrasto sufficiente tra il colore del testo e lo sfondo delle tue slide per migliorare la leggibilità. Testo scuro su sfondo chiaro o viceversa è l'ideale.
  • Usa i colori per enfatizzare: I colori possono essere usati per distinguere differenti tipi di informazioni o per evidenziare punti importanti. Tuttavia, usa i colori con parsimonia per evitare di sovraccaricare visivamente il pubblico.

5. Limita l'uso di parole

  • Riduci al minimo il testo: Dove possibile, sostituisci il testo con grafici, tabelle o immagini che possono comunicare il tuo messaggio in modo più efficace. Una "slide visiva" può spesso trasmettere un'idea più chiaramente e in modo più memorabile di un blocco di testo.

6. Revisione e proofreading

  • Controlla sempre ortografia e grammatica: Errori di ortografia o grammaticali possono distrarre e ridurre la professionalità della tua presentazione. Usa gli strumenti di correzione automatica e rileggi le tue slide prima di presentare. In altre parole, fai proofreading=controllo bozze.

3) Immagini: foto e grafici

Le immagini e i grafici possono trasformare slide piene di testo in narrazioni visive coinvolgenti.

Grafici

Usa grafici per presentare dati complessi in modo che possano essere facilmente compresi.

Hai a tua disposizione molte ozioni, per trasformare idee e numeri in immagini; queste le più usate:

  • grafico a barre,
  • tabella comparativa,
  • grafico a torta,
  • diagramma

    Esempio di diagramma di Venn

    diagramma di Venn (utilizzato per mostrare somiglianze, differenze, punti in comune),

  • grafico a linee (come sotto: consente di documentare le modifiche nel tempo),
  • diagramma di Gantt,
  • organigramma,
  • mappa mentale (mostra le diverse idee associate a un particolare concetto),
  • grafico a bolle,
  • diagramma ad albero.

Per creare i tuoi grafici suggerisco di usare Canva, un software gratuito online, o il medesimo software che usi per creare le slides.

slide design powerpoint

Foto

Assicurati che ogni foto sia di alta qualità (qui puoi trovare belle immagini libere d'uso) e direttamente rilevante per il messaggio che stai cercando di trasmettere.Usa le immagini per enfatizzare i concetti importanti.

Attenzione quindi a non usare foto ovvie. In questo senso, potresti usare foto di animali: sono più neutrali di foto di persone, sono spesso più emozionanti, sono anche più divertenti.

Immagina in una slide in cui voglia sottolineare l'importanza di essere vigili in una determinata situazione. Funzionerebbe di più un animale o una foto con persona?

Essere vigili
essere vigili
Essere vigili
civetta

4) Le animazioni nelle slides

Nel migliorare il tuo slide design, potresti essere tentato di aggiungere animazioni per rendere la tua presentazione più dinamica e coinvolgente. Sebbene le animazioni possano effettivamente aggiungere movimento, rivelare informazioni in modo graduale e aiutarti a sottolineare i punti chiave del tuo discorso, è fondamentale usarle con discernimento. Ecco perché:

Le animazioni possono distrarre: Troppo movimento o effetti troppo elaborati possono distogliere l'attenzione del tuo pubblico dal contenuto principale della tua presentazione. L'obiettivo è arricchire la comunicazione, non sovrastarla.

Consigli per un uso efficace delle animazioni:

  • Usa le animazioni per rinforzare il messaggio, non per distrarre. Seleziona animazioni che aggiungano valore alla narrazione o che evidenzino elementi chiave senza sovraccaricare lo spettatore.
  • Mantieni la coerenza. Utilizza lo stesso stile di animazione per elementi simili per mantenere una presentazione coesa e professionale. Se la transizione tra la prima slides e la seconda è una dissolvenza incrociata, allora saranno dissolvenze incrociate anche tutte le altre transizioni di passaggio da slide a slide.
  • Testa la tua presentazione. Assicurati che le animazioni funzionino come previsto su diversi dispositivi e che non rallentino il flusso della tua presentazione.

La prova finale sul PC che sarà usato

Raccomando un controllo finale, per tutti i 4 elementi sopra descritti, sul PC che sarà effettivamente usato all'evento.

Spesso ho visto l'oratore arrivare nel luogo della presentazione, con le slides salvate in una penna USB. Queste la caricava su un PC mai visto prima, messo a disposizione dagli organizzatori dell'evento e ...opsss: alcune immagini .jpeg non si vedevono più, i video non c'erano, i caratteri dei testi avevano cambiato dimensioni. Disastro, dopo tanto lavoro di preparazione delle slides.

Questo può succedere perchè magari hai provato la presentazione sul tuo PC/portatile, che ha determinati codec per immagini/video o ha istallati dei font (ad esempio non tutti i PC hanno il carattere Helvetica, sopra accennato), o hai usato un software proprietario, come Powerpoint. E questi non sono presenti sul nuovo PC, all'evento.

Quindi, consiglio finale, se vuoi essere sicuro: o ti porti il tuo portatile all'evento o provi con buona antecedenza la presentazione sul computer che ti renderanno disponibile.

Condividi ai tuoi amici

5 articoli più letti nell'ultimo mese

web marketing
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram